2005 - Progetto preliminare ristrutturazione edificio comunale e torre medioevale per comune di Perego

1 2 3 4 5 6
Da tempo si è deciso di riutilizzare l'ex asilo a Municipio inglobando gli spazi della Torre anche perché, in futuro, eventuali ampliamenti potrebbero essere realizzati nei due alloggi (attualmente gestiti dall'ALER) esistenti tra la Torre e l'ex asilo stessi. Il trasferimento del Municipio consentirebbe ampliamento della scuola nella struttura comunale. Sinora più che ipotesi e qualche elaborato grafico di studio non sono stati fatti né mai è stata elaborata una strategia per l'intervento. Il Commissario Prefettizio ritiene di procedere quantomeno con la realizzazione del Municipio creando già così ipotesi di due fasi realizzative:
- il Municipio
- la scuola
- oltre all'ampliamento del Municipio nei locali ex ALER (ma ciò successivamente)
La soluzione progettuale preliminare del Municipio prevede il collegamento delle due parti (Torre ed ex-asilo) attualmente separate da un vuoto cortilizio che divide altresì la struttura Aler dal più vasto cortile interno della via Pozzo. A livello di distribuzione interna si è studiata la suddivisione dei vari spazi con le funzioni degli uffici necessari. Si è dovuto quindi prevedere un ampliamento del volume sulla terrazza nonché, al piano interrato, la creazione di un accessorio per il contenimento dell'impianto di condizionamento a fianco della C.T. I vari uffici risultano così locati:
al piano terra: anagrafe/elettorale/protocollo, vigile, assistente sociale, segretario con (nel cortiletto tra la Torre) un ulteriore ufficio a disposizione che ha anche accesso autonomo dal passaggio sotto la Torre e quindi può essere utilizzato da Sindacati, Associazioni, etc.; quest'ultimo spazio è altimetricamente in un ammezzato.
al piano 1°: ragioneria e tributi con spazio archivio
al piano 2°: l'Ufficio Tecnico e tramite passerella si può (finalmente) accedere ai locali nella Torre che vengono destinati al Sindaco, alla Giunta con all'ultimo piano un locale a disposizione che funge anche da belvedere.
al piano seminterrato: (Margherite) vi sarà la Sala Consiliare che può divenire sala civica avendo accesso anche autonomo e con servizi propri.
Nel sottostante interrato vi sarà spazio per archivio oltre ai locali tecnologici e sotto la rampa esterna che collega con il giardino vi sarà piccolo ampliamento dello spazio stesso. Per quanto concerne l'accessibilità si sono trovate soluzioni che garantiscono la fruibilità agli handicappati anche nella logica dei funzionamenti autonomi dei vari spazi ed uffici:
- dalla via Roma si può accedere in quota all'anagrafe e quindi al Municipio
- un ascensore interno collega i vari piani
- una rampa esterna porterà dal cortile all'ingresso principale al Municipio che avviene dal giardino.
Le superfici dei vari locali sono sufficienti alle funzioni previste e, non avendo a disposizione di spazi dimensionali per l'archivio generale, ogni ufficio ha al suo interno idonea zona. Il progetto, sebbene cercando di intervenire il meno possibile nelle situazioni murarie, propone una nuova soluzione di facciata del blocco aggettante sul giardino:
- recuperando volumetricamente il terrazzo
- rinforzando i muri esterni
creando così un corpo massiccio che verrà rivestito in pietra come la Torre; quasi un nuovo muro del vecchio castello da cui aggetteranno solamente le pensiline in vetro sopra gli ingressi come se fossero ponti levatoi. L'intervento nel suo complesso è semplice e struttura funzioni ed immagine dell'edificio in modo da rendere chiaramente il suo nuovo uso pubblico. Particolare attenzione verrà posta alla sistemazione degli spazi esterni e lo loro collegabilità con gli edifici e le varie zone dell'area. Verrà risistemato il parcheggio in modo da consentire una funzionalità ottimale con l'accessibilità al Municipio. Per quanto alla rispondenza del presente progetto preliminare con l'art. 18 e seguenti del Regolamento LL.PP. DPR n° 554/99 e la Legge 109/94 si evidenzia:
A)il progetto preliminare è costituito dalla presente relazione tecnica illustrativa oltre alle prime indicazioni e disposizioni per la stesura dei piani di sicurezza, dal calcolo sommario della spesa, dagli elaborati grafici di stato di fatto e di progetto con piante, sezioni, prospetti e planimetria;
B)non risulta necessario né studio di prefattibilità ambientale né indagini geologiche in quanto si interverrà su strutture esistenti; a livello di indagini archeologiche, intendendo nel senso più ampio ogni verifica inerente il vincolo architettonico sulla Torre e quello ambientale sul territorio, si esplica come la sistemazione della Torre avverrà rispettando i progetti già precedentemente approvati anche se ormai decaduti ed ogni intervento, onde non creare manifeste ed incongruenti riproposizioni storiche, evidenzierà la propria contemporaneità.
Tutti gli spazi area sono a disposizione immediata dell'Amministrazione Comunale di Perego e gli elaborati grafici risultano sufficientemente precisi per la fase progettuale in attuazione mentre per le fasi successive occorrerà procedere ad un rilievo, anche materico, degli immobili. E' presumibile che gli interventi possono essere ulteriormente ripartiti in lotti ma ciò sarà compito del progetto definitivo di predisporne soluzione anche in funzione della capacità finanziaria e delle disponibilità economiche. La realizzazione dell'edifico avverrà con materiali e tecniche tali da consentirne un buon uso, debitamente isolate saranno le pareti esterne per evitare sprechi energetici e le finiture consentiranno idonea pulizia ed eviteranno di essere rovinabili visto il notevole uso dato dall'affluenza pubblica agli spazi. Nulla toglie che questi ultimi (parcheggio e sistemazioni esterne) possano essere uno di quei lotti funzionali successivi facendo quindi rientrare i costi del puro edificio in quanto preventivato.
Committente: COMUNE DI PEREGO

Questo sito utilizza cookie, propri e di terze parti, per offrire una migliore esperienza e sicurezza di navigazione. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, attraverso lo scroll del video o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.

Accetto l'utilizzo dei cookies da questo sito