2011 - Intervento residenziale Piano Casa nr. 2 edifici condominiali a Cornate d'Adda

1 2 3 4 5 6 7 8 9
Il progetto riguarda la realizzazione di un intervento di “ricostruzione” ad uso residenziale ovvero demolizione degli esistenti edifici produttivi, ormai da anni in disuso, con nuova edificazione di edifici abitativi con, per ogni edificio, quasi la stessa volumetria preesistente, anche perché gli immobili attuali sono intestati a due proprietari; e quindi si prevede di ricostruire mc. 3237 e mc. 1857 circa nei due ambiti. L'intera proprietà, nella zona, è inoltre composta da due edifici residenziali (ville) in zona B2 A oltre ad ulteriori zone residenziali non edificate. L'area oggetto di intervento è posta in zona D e la procedura con cui si intende intervenire è quella denominata “PIANO CASA” ovvero ai sensi della L.R. 13/2009 e della delibera C.C. n° 85/2009 del COMUNE di CORNATE d'ADDA che consente, per la zone, il mantenimento della volumetria esistente con altezza massima consentita pari a quella della zona (mt. 10,00) (con interpiano – solaio valutato h.= 30 cm. come da L.R. 26/95). Si prevede altresì di ricostruire gli edifici con rispetto delle distanze dai confini e dagli altri fabbricati. Attualmente la parte di area interessata è completamente chiusa da recinzione mentre con il progetto si prevede di renderla in parte agevole al pubblico con creazione di parcheggio esterno, sede viaria con prosieguo e con allargamento di quanto esistente (mt. 6,00 + 1,50 di marciapiede sul lato di proprietà e ciò anche per la parte di area in zona B2 A. Gli edifici in progetto ed i loro alloggi e spazi accessori rispetteranno quanto previsto dalle norme vigenti in materia di igiene, acustica, isolamento termico, risparmio energetico, in materia di impianti ed in particolare si evidenzia che sulle coperture verranno installati pannelli fotovoltaici per circa 8,64 KW ovvero superiore ai 0,2 KW previsti per alloggio dalle recenti norme (nr. 26 alloggi x 0,2 = 5,2 Kw richiesti). Vi sarà recupero delle acque meteoriche per innaffio giardini, riscaldamento/raffrescamento con pannelli radianti, facciate e coperture ventilate. In particolare si esplica come le facciate, rivestite in pannelli di legno a dimensioni irregolari, assieme alle ante ripiegabili per “balconi” ed i serramenti renderanno gli edifici estremamente scultorei e contemporanei; nel momento in cui tutte le ante sono chiuse, l'edificio diventa una scatola di legno pieno, e, di sera, le aperture illuminate creeranno un gioco di luci così come le ombre per gli sfondati in periodo diurno. Gli alloggi nei due edifici avranno soluzioni e tagli diversificati, tutti gli alloggi del 2° piano avranno spazi a soppalco calcolato nella Slp senza eccedere le altezze previste dalle norme. Nell'interrato boxes e cantine. E' stato inoltre indicato quanto di “ipotizzabile” in realizzazione sul mapp. 449 al fine di verificare l'omogeneità dell'intervento.
LEGENDA
SP soggiorno /pranzo
K cucina
C camera da letto
B balcone
P portico

Questo sito utilizza cookie, propri e di terze parti, per offrire una migliore esperienza e sicurezza di navigazione. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, attraverso lo scroll del video o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.

Accetto l'utilizzo dei cookies da questo sito